Dalla Stampa

Il Concerto all’alba a Villa Rufolo: la Follia sarebbe rinunciarci

…Aurelio Canonici, che da qualche anno è direttore della prestigiosa sezione sinfonica del Ravello Festival, si pone in prima persona alla guida dell’orchestra impegnata a Villa Rufolo, proponendo programmi ammalianti, ma non banali…Il Preludio del I atto del Lohengrin di Wagner, autore molto caro a Canonici e da questi approfonditamente indagato…Belle sonorità quelle della Savaria, guidata con sicurezza scorrevole.
…Con l’Ouverture da Le nozze di Figaro Canonici sa fare emergere le trame contrappuntistiche senza imporre enfasi né molteplicità forzate di piani sonori; l’orchestra, livellando i volumi tra le sezioni, restituisce quasi clavicembalisticamente il tessuto musicale.
…Nei Quadri di un’esposizione di Modest Musorgskij Canonici ha saputo riprodurre le diverse atmosfere dei singoli brani con meticolosa cura: dal grottesco di Gnomus, alla giocosità di Tuileries, alla cupezza di Catacombe alla maestosità trionfale di La grande porta di Kiev, che per gli spettatori si è aperta sull’alba della Costiera Amalfitana.
…Dopo prolungati e non assonnati applausi alla Savaria e ad Aurelio Canonici, arriva un primo, inatteso, fuori programma: una delicata composizione dello stesso direttore, Aura, che prende forma dal silenzio appena accarezzato da lontani echi della natura che saluta la notte, con lieve garbo aggiunge al movimento a corale degli archi ora questo ora quello strumento a fiato per riconsegnare un silenzio, che è sempre diverso e sempre pronto a far nascere ancora la musica.

Dario Ascoli, Oltrecultura, 11 agosto 2010

 

Da Brahms alla contemporanea

…Il giovane Maestro italiano Aurelio Canonici ha diretto con eleganza e con gesto esteticamente curato i musicisti dell’Orchestra “Arpeggione”, che hanno così potuto evidenziare tutta la loro classe.
…Cullanti e pieni di slancio, anche i famosi “Liebesliederwalzer” di Brahms hanno risuonato sotto la bacchetta di Canonici con freschezza e scorrevolezza.
…Ha poi seguito la prima esecuzione in Austria del brano “Verdis Traum” di Wettstein…La buona notizia è che, finalmente, l’esecuzione di un brano di musica contemporanea ha potuto chiudere in bellezza un concerto di così gran classe.

Hohenems.vol.at, 29 aprile 2010

La Istanbul Symphony e la Borusan Philharmonic trasportano gli spettatori in viaggi di sogno

…La possente Ouverture dall’Egmont di Beethoven ha ricevuto una solida lettura da parte del Direttore ospite Aurelio Canonici, i cui gesti contenuti erano evidentemente i più giusti in quanto l’Orchestra era eccezionalmente ben coordinata, precisa e del tutto entusiasmante. Canonici ha scelto i tempi più accurati per rendere la concezione drammaturgica, l’ampiezza sonora e la dirompente energia di Beethoven…

Alexandra Ivanoff, Today’s Zaman.com, 23 aprile 2010

 

Gala operistico Verdi-Wagner – Concerto di Pasqua alla Sala Bartók

…Il Gala operistico su musiche di Verdi e Wagner si è rivelato un evento di alto livello…sono stati venduti tutti i biglietti e il pubblico ha riempito ogni ordine di posti…Dopo le prime note della Ouverture de “La forza del Destino” il pubblico si è donato interamente all’esperienza musicale…Nel corso della serata Aurelio Canonici ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Savaria con la precisione e il perfetto livello di competenza necessari…

Ambrozai Zsuzsanna, WestIndex.hu. 3 aprile 2010

 

Il concerto di Natale nella Stadthalle

Domenica sera si è tenuto un concerto di Natale molto speciale nella Stadthalle. L’Orchestra Filarmonica di Reutlingen del Württemberg ha proposto un concerto adatto a un vasto pubblico: per i fans della danza Tchaikowski, per gli amanti della musica barocca Bach e per i patiti del valzer Johann Strauss e Waldteufel… Il Direttore d’Orchestra ospite, il genovese Aurelio Canonici, ha diretto in modo bello ed elegante lo “Schiaccianoci” di Tchaikowski…

Siegfried Burger, Gränzbote, 21 dicembre 2009

 

Ben assortito

Parola e musica, riflessione e serenità: con questo mix il secondo concerto della Filarmonica del Württemberg ha ottenuto un bel successo confermato da calorosi applausi…Gli estratti dallo “Schiaccianoci” di Tchaikowski sono giunti agli ascoltatori come gradevoli scene dalla sonorità trasparente. Scene narrate con chiarezza, movimento e gradevolezza. Nella parte conclusiva della serata, con le vivaci briose note di valzer e polke l’Orchestra e il Direttore hanno messo una marcia in più creando un’ottima atmosfera nella sala gremita di pubblico: desiderio di suonare, massima cura della sonorità, diretta in avanti, esaltazione del ritmo e pieno rilievo della cantabilità melodica…

hdw, Reutlinger Generalanzeiger, 19 dicembre 2009

 

Atmosfere prenatalizie con la Filarmonica del Württemberg

Il concerto di Natale della Filarmonica di Reutlingen del Württemberg giovedì sera ha registrato il tutto esaurito… Il Direttore d’Orchestra ospite Aurelio Canonici ha impegnato gli orchestrali della WPR in un’esecuzione secondo canoni di esecuzione fedeli alla prassi esecutiva storica, riuscendo però ad evitare una sonorità eccessivamente rigida. È piaciuta soprattutto la sua direzione musicale fondata anche su un’armoniosa e sapiente gestione delle dinamiche: in modo più marcato rispetto a molti altri suoi colleghi, Canonici ha saputo giocare sui contrasti forte-piano…

Thomas Ziegner, Schwäbisches Tagblatt, 19 dicembre 2009

A suon di campanelle e a colpi di frusta

… All’inizio, sulle note del balletto dello “Schiaccianoci” di Tchaikowski, sotto la direzione sobria ed elegante di Aurelio Canonici il colore strumentale dell’Orchestra si è evidenziato in tutto il suo splendore con sonorità ricche e variegate…

Susanne Eckstein, Reutlinger Nachrichten, 19 dicembre 2009

 

Meravigliosi colpi di timpano

Il primo Concerto con il Coro della Stagione dell’Orchestra sinfonica di Wuppertal…All’insegna del motto “colpo di timpano” erano in programma la Sinfonia n. 94 di Joseph Haydn “col colpo di timpano” e la “Paukenmesse” (Messa dei timpani) in Do maggiore…(I solisti) cantano tutti con voce rilassata, corposa e di grande espressività. L’orchestra di Wuppertal suona con meravigliosa delicatezza e cantabilità. L’italiano Aurelio Canonici dirige con nobile riserbo e, soprattutto nella Sinfonia, consente ai musicisti di mettersi in rilievo con la giusta calibratura. Come per magia Canonici crea suoni delicati, come piccoli tocchi di colore molto espressivi, producendo allo stesso tempo linee melodiche eleganti e mai eccessive. Gli strumenti a fiato intonano senza sforzo suoni puliti e melodiosi. Gli archi convincono sia per le sequenze esatte di suoni immacolati, che per la loro attenzione e per un eccezionale violoncello solista. Alla fine del concerto gli spettatori hanno tributato una “standing ovation”…

Von Tanja Heil, Westdeutsche Zeitung, 26 novembre 2009

 

Sulla musica assoluta
Richard Wagner e le interpretazioni di un paradigna ottocentesco

…In proposito, affascinante la recentissima ricostruzione prospettata da un musicista-filosofo, Aurelio Canonici, in Musica e Sofía…

Elio Matassi, Amadeus, novembre 2009